«Per iniziare le cose / non esiste né presto né tardi.Quando pensi di volerle fare / inizia!»『事を はじめるのに / 早い 遅いはない/ 思いたったら すぐはじめよ』

Laura Imai Messina

«Per iniziare le cose / non esiste né presto né tardi.Quando pensi di volerle fare / inizia!»『事を はじめるのに / 早い 遅いはない/ 思いたったら すぐはじめよ』
Oggi la bacheca del tempio recitava così:
«Per iniziare le cose / non esiste né presto né tardi.
Quando pensi di volerle fare / inizia!»
『事を
はじめるのに
早い
遅いはない
思いたったら
すぐはじめよ』
⛩️ E capisco quanto 𝑢𝑡𝑖𝑙𝑒 sia pensare e quanto 𝑖𝑛𝑢𝑡𝑖𝑙𝑒 sia pensare. Perchè se non si sa amministrare il perimetro delle riflessioni, si resta immobili a pensare di vivere anzichè vivere.
La felicità, allora, forse è (anche) capire quando serve coraggio di chiudere gli occhi e saltare. Anche senza (troppo) pensare.
🎈 Buon pomeriggio da un giorno inaugurato dalla pioggia e ora pieno zeppo di sole.

www.lauraimaimessina.com

𝑇𝑢𝑡𝑡𝑜:
leggo una parola e vi affondo. Mi capita spesso.
Guardo mio figlio che si staglia dritto nell’autunno che prende colore, rilascia gradi, sparge riflessi nel vento.
Penso allora che crescendo ci lasciamo alle spalle un qualche 𝑡𝑢𝑡𝑡𝑜, lo recuperiamo nel tempo e ce lo trasciniamo dietro di casa in casa, di bosco in bosco, mentre i passi ci conducono dove il più delle volte non avevamo previsto. Quel qualche 𝑡𝑢𝑡𝑡𝑜 è custodito nel segreto, poi d’un tratto esposto come non fosse mai stato il solo. Il tutto che diventa il «nostro tutto» lo sventriamo, ingordi, come la polpa di un frutto, lo calciamo lontano salvo poi corrergli dietro con gli occhi colmi di pianto. Oltre larghe risaie o campi infilzati di spighe, quel 𝑡𝑢𝑡𝑡𝑜 ci cammina a fianco, ci precede come un sogno, ci guarda di sottecchi da dietro.
Qual è, oggi, il mio 𝑡𝑢𝑡𝑡𝑜? Cos’è tutto? Cosa significa per ognuno di noi 𝑡𝑢𝑡𝑡𝑜?
Eccola, una di quelle parole-mondo, che sono talmente comuni che si trasformano di persona in persona. 𝑇𝑢𝑡𝑡𝑜 è per ognuno diverso.
In realtà parole banali non ne esistono affatto: «L’isola dei battiti del cuore» è stata una vera lezione. Ho capito che di banale, neppure nel comunissimo 𝑐𝑢𝑜𝑟𝑒, non c’è niente.
Il vostro 𝑡𝑢𝑡𝑡𝑜, ad esempio, cos’è?
🍁 Ed ecco che questa domenica giunge con la bella recensione di Luciana Littizzetto – che stimo come scrittrice e anche come lettrice (io stessa seguo buona parte dei suoi consigli di lettura) e stasera con l’incontro con Camila Raznovich al @kilimangiarorai . Mi sveglierò alle 2.00 per parlare in diretta. ❤️
Buona domenica~

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...