✨SCAMBIA ✨ Scambia …con creatività e coraggio ✨- scuoladelvillaggio.it –

www.scuoladelvillaggio.it

Scambia conoscenze, esperienze, speranze, scambiando impari e coltivi relazioni
significative: “Ho fatto un’esperienza anche per te, ho letto un libro anche per te,
ho incontrato una persona anche per te… e te la faccio conoscere”
Coltiva l’ambizione di avere un argomento pronto per aprire uno scambio con
persone che incontri… Tieniti pronto!
Quando pensieri significativi ti vengono incontro… raccogli, medita e fa®
collegamenti creativi con la tua biblioteca mentale.
Va’ oltre i giudizi estetici, sostituisci: “Ho sentito una bella conferenza…
mi piace…” con.… “che messaggi hai raccolto e porti con te?”
Affronta la fatica di comporre messaggi significativi da scambiare negli incontri.
Le memotecniche ti aiutano a ri-cor-dare.
La presa di parola in pubblico dà dignità alla tua presenza e ti fa contento!
Leggere ad alta voce, anche da solo, ti rende familiare il suono armonico della voce,
impari ad ascoltarti e a perfezionare la pronuncia. Inoltre la scrittura collettiva di
testi raccoglie la creatività dei partecipanti.
INVITO: “Venite a casa mia, costruiamo un’ora di umanità con il giro di
condivisione: vi leggo dieci righe che mi sono piaciute, le commentiamo insieme
e impariamo a conoscerci”
Le dieci righe possono essere queste: Di che cosa sei convinto per essere
arrabbiato-depresso…geloso-invidioso?”….Puoiinqualchemodosopportareil
disagio, ma la cura efficace sta nel cambiare sguardo mentale, Correggi emozioni
disturbanti con pensieri di gentilezza, generosità e compassione.
Esplora le radici delle tue emozioni, va’ in fondo alle tue storie di vita.
Esse rivelano te a te stesso. Non dire: “Mi hai fatto arrabbiare”… Non lasciare ad
altri il potere di ferirti. Emozioni perturbanti, comportamenti male-adattivi sono
provocati da impostazioni di pensiero sbagliate, Esempio: ti senti rifiutato da una
persona e tu reagisci con risentimento. Questa è una convinzione distorta: se ti
accoglie, apprezza; se non ti accoglie, spazza via dalla mente il pulviscolo del
risentimento. Dove sta scritto che devi sempre aver successo, che devi ottenere
sempre l’approvazione delle persone a cui tieni? Evita i doverismi… sostituisci “tu
devi” con “tu puoi”‘!
Non auto-suggestionarti nel voler aver ragione… meglio vivere in pace che voler
aver ragione. Sii autorevole con te, cerca le sicurezze interiori.
Apprezza ciò che c’è e metti armonia in ciò che vivi.
Puoi leggere: Albert Ellis, “Addio nevrosi – manuale per essere sereni e assertivi”

Vedi anche …www.scuoladelvillaggio.it

scuoladelvillaggio.it – RESPIRO: Largo – Lungo – Profondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...