Vangelo di domenica 26 giugno 2022✨Lc 9, 51-62 ✨Commento di fra Ermes Ronchi✨L’UOMO SENZA AGGETTIVO

Luigi Verdi Ermes Ronchi Marina Marcolini audio della Messa da Romena
>>> youtu.be/okbSAc9EFMU

✨💌✨💌✨💌✨💌✨

Vedi: www.romena.it/notizie/domenica-26-giugno-incontro-con-ermes-ronchi-e-marina-marcolini/


Vangelo di domenica 26 giugno 2022

Lc 9, 51-62
Commento di fra Ermes Ronchi

Mentre stavano compiendosi i giorni in cui sarebbe stato elevato in alto, Gesù prese la ferma decisione di mettersi in cammino verso Gerusalemme e mandò messaggeri davanti a sé. Questi si incamminarono ed entrarono in un villaggio di Samaritani per preparargli l’ingresso. Ma essi non vollero riceverlo, perché era chiaramente in cammino verso Gerusalemme. Quando videro ciò, i discepoli Giacomo e Giovanni dissero: «Signore, vuoi che diciamo che scenda un fuoco dal cielo e li consumi?» (…) Luca 9, 51-62

Icona della libertà, Gesù difende perfino un paese intero che non lo vuole. Perché l’uomo viene prima della sua fede e delle sue idee. È l’uomo, e guai se ci fosse un aggettivo: samaritano o cananeo, giusto o ingiusto. 
E Gesù difende quel villaggio per difenderci tutti.

LEGGI

>>> smariadelcengio.it

One thought on “Vangelo di domenica 26 giugno 2022✨Lc 9, 51-62 ✨Commento di fra Ermes Ronchi✨L’UOMO SENZA AGGETTIVO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...