⛩Il mondo intero è la metafora di qualcosa … ⛩ Il postino

IL POSTINO

Nell’estate del 1952 Mario Ruoppolo vive su di un’isola che da poco ha dato asilo politico al poeta cileno Pablo Neruda. Mario viene assunto in qualità di postino per consegnare la posta al poeta. Così Mario inizia il suo lavoro, consegnando la posta tutti i giorni Mario con lui impara a discorrere di poesia, di metafore. Un giorno Mario entra in osteria e si innamora di Beatrice, corre da Don Pablo chiedendogli di aiutarlo nella conquista della ragazza. Decidono così di sposarsi, e Neruda fa loro da testimone. Da quel giorno Mario inizia a scrivere poesie, contribuendo naturalmente al lavoro in osteria. La vita scorre, Neruda viaggia da un capo all’altro del mondo per premi e Mario sperando che passando dall’Italia, possa tornare a trovarlo. Ruoppolo sente la mancanza del vate. i. Passano cinque anni: Neruda e sua moglie tornano nell’isola, entrano nell’osteria e vengono accolti da un bambino che gioca. Compare quindi sua madre, Beatrice, che lo chiama: “Pablito”. Mario purtroppo non c’è più, è morto prima che suo figlio nascesse.

www.mastrohora.it/pagine/letture/il_postino

One thought on “⛩Il mondo intero è la metafora di qualcosa … ⛩ Il postino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...